Erano i supremi magistrati cittadini, con il compito di amministrare la giustizia, ma anche di realizzare opere pubbliche e di provvedere, ogni cinque anni, con la qualifica di duoviri quinquennales, al censimento della popolazione.